Giulianova: Censimento dell’ amianto

5-stelle-giulianova.jpg

 

GIULIANOVA: CENSIMENTO DELL’AMIANTO

 In seguito a segnalazioni di alcuni cittadini, abbiamo fatto un giro di ricognizione nella nostra città per valutare l’entità della presenza di amianto.

Ricordo che fin dall’aprile 2008 avevo segnalato la presenza di amianto in diverse zone periferiche di Giulianova, in particolare Val Tordino e Val Salino, Via Cavoni etc…

Tali zone oltre a non essere state bonificate presentano una stratificazione successiva di materiale tossico, compreso lastre di eternit (amianto) ed altro materiale pericoloso.

Comunque oggi possiamo constatare che, a macchia di leopardo, anche in tutte le altre zone della città, compreso quelle centrali (ad esempio zona ex-Sadam ma anche tante aree private), c’è presenza di amianto.

Ricordiamo che l’amianto in natura è un materiale molto comune, ma la sua ormai accertata nocività per la salute ha portato a vietarne l’uso in molti paesi. Le polveri di amianto, respirate, provocano infatti l’asbestosi, nonché tumori della pleura, ovvero il mesotelioma pleurico e dei bronchi, ed il carcinoma polmonare.

Una fibra di amianto è 1300 volte più sottile di un capello umano.Non esiste una soglia di rischio al di sotto della quale la concentrazione di fibre di amianto nell’aria non sia pericolosa; teoricamente l’inalazione anche di una sola fibra può causare il mesotelioma ed altre patologie mortali, tuttavia un’esposizione prolungata nel tempo o ad elevate quantità aumenta esponenzialmente le probabilità di contrarle.

L’amianto è stato utilizzato fino agli anni ottanta per produrre la miscela cemento-amianto (il cui nome commerciale era Eternit) per la coibentazione di edifici, tetti, treni; come materiale per l’edilizia (tegole, pavimenti, tubazioni, vernici, canne fumarie).

L’impiego dell’amianto è fuori legge in Italia dal 1992 (legge n.257 del 1992).

Preservare la salute dei cittadini dovrebbe essere il primo compito delle autorità sanitarie e in particolare del Sindaco che rappresenta la massima autorità sanitaria nel Comune.

Noi ci impegnamo di inserire nel nostro programma elettorale al primo punto la salvaguardia dell’ambiente ed in particolare per quanto riguarda l’amianto di effettuare un censimento con una mappatura di tutte le aree a rischio.

Se amministreremo questa città faremo in modo di bonificare immediatamente le aree pubbliche e nel più breve tempo possibile di imporre ai privati lo smaltimento dell’amianto in sicurezza secondo le norme previste dalla Legge, nonché ci attiveremo presso gli organi sovracomunali in modo da reperire risorse economiche per sostenere i costi anche dei privati meno abbienti.

 

Lista Civica “Liberi Cittadini GIULIANOVA a 5 STELLE”

Coordinatore Dott. Vincenzo Santuomo

 

 

Giulianova: Censimento dell’ amiantoultima modifica: 2009-01-15T17:19:51+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento