GIULIANOVA: ECCO COME SI GUADAGNA LA BANDIERA BLU’ – In un mare di …..

liberi cittadini 2.JPG

Siamo venuti in possesso di copia del rapporto ARTA (Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente Dipartimento provinciale di Teramo), inviato tra l’altro al Sindaco del Comune di Giulianova, di prova nr. 309-S/2010 del 06/07/2010, (di cui allego le scansioni) del depuratore comunale di Giulianova sito in località Annunziata relativo al prelievo di acqua di scarico di detto depuratore.

Il prelievo è stato effettuato nel pozzetto situato dopo la vasca di clorazione, ossia in uscita dal depuratore in direzione del fiume Tordino.

L’analisi batteriologica ha rilevato una presenza di Escherichia coli di 4.000.000 rispetto al massimo normativo previsto di 5.000, per cui 800 volte superiore alla norma.

 

escremento.jpg

Il giudizio dell’ARTA è:

 

“ L’INDICE BATTERIOLOGICO ESCHERICHIA COLI PRESENTA UN VALORE NETTAMENTE SUPERIORE AL LIMITE FISSATO AL PUNTO 3 DEL PROVV. AUT. PROV.LE N. 401706 DEL 28/12/09.

ESISTE PERTANTO VIOLAZIONE DELL’ART. 101 DEL D. Lgs. 152/06 SANZIONATA DALL ART. 133 COMMA 1.

L’ELEVATO GRADO DI CONTAMINAZIONE FECALE IMPONE LA NECESSITA’ DI VALUTARE L’ASPETTO IGIENICO SANITARIO DELLO SCARICO IN QUESTIONE.

 

Si fa notare che l’annoso problema non è stato mai risolto, anzi, siamo a valori di Escherichia coli veramente preoccupanti.

Le acque del nostro mare si trovano a poche decine di metri dal punto in cui viene versato nel fiume Tordino il prodotto nauseabondo emesso dal depuratore.

Il depuratore non funziona ma ci fa piacere che tutto questo non abbia influito sulla concessione della bandiera blù, anzi, forse cominciamo a pensare che questo sia uno dei requisiti da possedere.

 

Si ricorda:

“Nelle acque di piscina, nelle acque adibite alla balneazione è prescritta l’assenza obbligatoria di Escherichia coli in relazione al suo ruolo di indicatore primario di contaminazione fecale. La mancata rispondenza al valore parametrico stabilito costituisce una non conformità. L’Escherichia coli può provocare malattie nell’uomo e negli animali.

Alcuni ceppi di Escherichia coli sono l’agente eziologico di malattie intestinali e extra-intestinali come infezioni del tratto urinario, meningite, peritonite, setticemia e polmonite. Alcuni ceppi di Escherichia coli sono tossigenici, producono cioè tossine che possono essere causa di diarrea.

L’Escherichia coli è comune causa di uretriti e cistite in persone anziane e/o diabetiche.”

 

Auguro buona balneazione a tutti.

 

Giulianova li 14 luglio ’10

 

Dott. Vincenzo Santuomo

Capogruppo Consiliare

Comune Giulianova

 

DOCUMENTO ARTA – PAGINA 01

 DOCUMENTO ARTA – PAGINA 02

 DOCUMENTO ARTA – PAGINA 03

 

 

Allego gli articoli relativi del 15/07/2010:

IL TEMPO

IL CENTRO

LA CITTA’

 

 

 

GIULIANOVA: ECCO COME SI GUADAGNA LA BANDIERA BLU’ – In un mare di …..ultima modifica: 2010-07-14T10:46:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “GIULIANOVA: ECCO COME SI GUADAGNA LA BANDIERA BLU’ – In un mare di …..

  1. Salve Sergio. Non esiste un secondo me da poter esprimere, esistono solo delle leggi che vanno applicate e chi non le applica commette un’omissione soprattutto nel momento in cui viene messo a conoscenza dei fatti, visto che nella fattispecie il nostro sindaco ha dichiarato di non esserne ancora a conoscenza.
    Ora che ne è certamente a conoscenza, anche se lo avrebbe dovuto essere già molto tempo prima del sottoscritto, ora sicuramente non puo’ negare di esserlo.
    Altra cosa sconcertante è che la situazione del depuratore dell’Annunziata va avanti così sempre in peggio anno per anno.
    Ricordo che la cosa più importante è la salute dei Cittadini e degli Ospiti della nostra Città, per cui il sindaco che rappresenta la massima autorità sanitaria, racchiude in sè la più grande responsabilità in materia e deve garantire la massima sicurezza possibile.

  2. Il comune di Roma si è adoperato per favorire gli ospiti della Capitale.
    In occasione del giubileo dello scorso anno ha instaurato una collaborazione con il centro di vaccinazioni ed informazioni sullemalattie tropicali e virali, riconoscendo al centro sptesso il suo Patrocinio.
    Forse non sarà la soluzione a tutti i mali dei vari comuni italiani ma sembra un buon inizio, preoccuparsi della salute e del benessere di chi vuole visitare il nostro bel paese.

Lascia un commento